Torta salata con pere, speck e Raspadura

Secondo Sant’Agostino, uno dei Padri della Chiesa Cattolica, fu la pera (e non la mela) il vero frutto proibito che determinò la tentazione di Adamo e poi il peccato originale. La Chiesa in seguito optò per la mela che, nell’iconografia tradizionale, viene proposta a Eva dal serpente tentatore. Lo stesso Agostino doveva avere comunque una certa passione per le pere perché nelle Confessioni racconta che a 16 anni, con un gruppo di amici, rubò delle pere dal frutteto del vicino.

Ingredienti

Ingredienti per 4/6 porzioni
  • Raspadura Bella Lodi 80g
  • pere 2
  • speck 80g
  • pasta brisée 1 rotolo
  • pangrattato 2 cucchiai
  • timo 1 cucchiaio
  • sale e pepe

Preparazione

  1. Disponi il foglio di pasta brisée in una teglia rotonda antiaderente. Bucherella il fondo con una forchetta e ricoprilo con un leggero strato di pangrattato.
  2. Taglia le pere a fette sottili e disponile sulla pasta brisée. Condiscile con sale, pepe e timo.
  3. Taglia lo speck a striscioline sottili e distribuiscile sulle pere.
  4. Ricopri co un generoso strato di Raspadura Bella lodi.
  5. Cuoci in forno per 25/30 minuti a 180°C.

Buon appetito!

Ricette da non perdere

1 2 3 7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e la Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Prodotto
tradizionale
italiano
Prodotto
con energia
100% pulita
Latte
crudo
Km zero
Gusto unico
da fermenti
selezionati
Naturalmente priva di lattosio
crossmenuchevron-leftchevron-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram